Grazie a questo progetto italo–francese, i medici del settore avranno modo di: condividere informazioni, formare, sviluppare protocolli comuni, e approfondire studi multicentrici, incentivare forum di discussione transalpini e favorire un facile reperimento dell’"esperto" da parte di chiunque ne avesse bisogno.

Il progetto ha come obiettivo finale quello di creare un pool di strutture ospedaliere transfrontaliere capaci di lavorare insieme al fine di migliorare il servizio sanitario offerto in territorio di montagna sviluppando progetti comuni, stimolando lo scambio di conoscenze e di tecnologia, lo scambio di dati e di servizi, la realizzazione di piattaforme di trattamento comuni della patologia ORL e della testa e del collo. Obiettivo non secondario e auspicabile è che da questo progetto e da questi primi incontri biannuali a coronamento di progetti comuni, nasca la matrice per coinvolgere sempre più attori sanitari delle ALPI ITALO FRANCESI e nella realizzazione di un grande albero radicato sulle montagne che renda fruttifera la pianta del servizio sanitario comune per le popolazioni disagiate di montagna. transnazionali in grado di offrire indagini diagnostiche e atti terapeutici).

BENEFICI ATTESI:
Dalle riunioni scaturiranno linee guida comuni per gli operatori sanitari dei territori coinvolti (medici di pronto soccorso, medici di montagna, specialisti) sviluppate di concerto da esperti otorinolaringoiatri e chirurghi maxillofacciali italiani e francesi. Esse forniranno anche, in un obiettivo di vera collaborazione transfrontaliera, riferimenti pratici e contatti certi non solo nel proprio territorio nazionale ma anche in quello del vicino ai fini di una presa in carico ottimale del malato con patologia della testa e del collo in territorio montano. Di conseguenza ne beneficieranno i dipartimenti e i comuni montani conivolti, le aziende sanitarie locali e le cooperative di servizi socio–sanitari presenti nei territori francesi e italiani conivolti dal progetto.